Conferenze

Venerdì 14 luglio

Conferenza Associazione Onlus Tiziano Chierotti… Presente!

Piazza Cavour orario 11,15 – 12,15

“TIZIANO CHIEROTTI… PRESENTE”!

Presentazione del libro

Il testo ricostruisce la vita di Tiziano, giovane alpino del 2° Reggimento di Cuneo, caduto a Siav in Afghanistan il 25 ottobre 2012, dopo aver realizzato per soli due mesi il suo sogno di far parte di una missione di pace, in soccorso di un popolo martoriato.Ogni pagina vibra di forti emozioni, grazie alle testimonianze dirette di parenti ed amici, compagni di scuola e soprattutto commilitoni: ognuno ricostruisce come in un puzzle variamente colorato il profilo di un Grande Amico, dalla personalità vibrante, solare eppure normalissima. Un ragazzo generoso, allegro, sensibile, che sembra aver avuto la percezione di dover sfruttare al meglio, sempre e solo per gli altri, il breve arco della sua esistenza terrena. Il libro stesso quindi ha innanzi tutto lo scopo di mantenere vivo il legame con Tiziano, alimentando il seme di gioia e di altruismo in chi lo ha conosciuto, e magari permettere a molti altri di diventare suoi amici.

A tutti noi, infatti, ma specialmente ai giovani, Tiziano sembra ripetere che vale la pena vivere per i propri ideali, non mollare mai a qualsiasi costo, andare controcorrente in un mondo molto spesso superficiale ed egocentrico, non lasciarsi prendere dalla paura o dallo scoraggiamento, ma aprire sempre la porta alla speranza. Come lui diceva sempre: “DAI RAGAZZI, CHE CE LA FACCIAMO TUTTI!” In concreto questo libro vuole anche essere lo strumento per continuare ad aiutare i bambini come ha fatto Tiziano nella sua vita, raccogliendo fondi a scopo benefico: è già stato avviato l’acquisto di un’isola neonatale per il reparto di Pediatria dell’Ospedale Borea di Sanremo, mentre altri progetti sono in corso di realizzazione.

 

 

Conferenza di Alessandro Carassale in piazza Baden Powell  – orario 12,00 – 13,00

Conferenza  “Vini e vitigni di Liguria: storia, curiosità, tipologie”, a cura di Alessandro Carassale, noto esperto di enogastronomia ligure. Seguirà degustazione

Di seguito alcuni momenti  della conferenza

Conferenza di Mauro Ozenda in piazza Cavour – orario 12,15 – 13,15

Mauro Ozenda presenta il suo libro sotto forma di conferenza dal titolo “Smartphone e Social Media: come educare e tutelare i bambini ad un corretto utilizzo”.

Presentazione conferenza: Il 90% dei ragazzi fra 9 e 13 anni possiede uno smartphone e utilizza Whatsapp come sistema di messaggistica (cui si aggiunge Snapchat impiegato dal 20% dei ragazzi). Al più tardi dalla quinta elementare tutti dispongono di almeno un dispositivo abilitato alla navigazione (tablet/computer/mobile) e ogni classe (circa il 50% delle quinte, ma il 100% dalle prime medie) ha un gruppo privato su Whatsapp. In termini social, un buon 70% è iscritto a Instagram e il 20% a Facebook, ove pubblica informazioni riservate, tra cui dati anagrafici e recapiti, senza alcuna tutela”.

Fondamentale da parte dei genitori informarsi, aggiornarsi per educare, affiancare e tutelare i bambini ad un sano, legale, corretto e consapevole utilizzo dei nuovi media consentendo di sfruttare le enormi potenzialità che la Rete.

 

Mauro Ozenda, consulente informatico da oltre un ventennio nel settore scuola, da circa 10 anni segue percorsi legati all’uso sicuro,sano,legale e consapevole di internet e dei social network. A partire dal 2007 ha organizzato per 4 anni consecutivi insieme all’Associazione del Lions International, coinvolgendo Polizia Postale delle Comunicazioni, Unicef, Microsoft, Associazione Mani Colorate il convegno nazionale di Sanremo a tema “Internet e Minori” (2007-2010) coinvolgendo oltre 1500 ragazzi degli istituti superiori della provincia di Imperia. Collabora in qualità di formatore con Microsoft in molte regioni italiane (Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Toscana, Lazio, Molise) su progetti all’interno delle scuole per formare docenti, ragazzi e genitori (La Scuola Ricomincia Navigando, Web in Cattedra) e con Symantec su insegnanti/genitori e bambini delle scuole primarie di Sanremo. Formatore referente del progetto Giovani&Web promosso da Unicef Liguria in collaborazione con Polizia Postale e delle Comunicazioni Regione Liguria. Fra gli altri progetti seguiti ricordiamo Informi@moci (bambini, docenti, genitori scuole primarie), Train The Trainer (formazione dirigenti scolastici ANP Sud Italia), @mici in Rete (parrocchie, scuole province di Imperia con Unicef e Associazioni Volontariato provincia di Imperia), Sicur@mente in Rete (formazione docenti,genitori e ragazzi istituti superiori Lombardia e Veneto), Safety School (formazione ragazzi terza media ciclico annuale città di SanBartolomeo al Mare), Famiglia e Social Network (incontri rivolti alle famiglie della città di Vallecrosia). Insieme a G Data Italia, importante azienda settore sicurezza informatica, segue il progetto “Cyberbullismo 0 in condotta” facendo workshop formativi su una decina di scuole del Nord Italia (raggiunti 1500 ragazzi, 500 fra genitori e docenti).

Attualmente svolge attività formativa nelle scuole di ogni ordine e grado nell’ambito di percorsi educativi circa “Educazione Digitale”, “Sicurezza e Privacy”,  “Uso sicuro, legale e consapevole dei Nuovi Media”.

Pubblicazioni:

Anno 2012: Sicuri in Rete (libro) ediz. Hoepli insieme alla collega psicologa Laura Bissolotti

Anno 2015: Un computer dal Cuore saggio (fiaba)

Sito web: http://www.maurozenda.net  –  Blog: http://www.tecnoager.eu

Presentazione attività: http://www.slideshare.net/maurozenda/uso-sicuro-sano-legale-e-consapevole

 

 

 

 

 

 

 

Piazza Cavour  – orario 18,00 – 19,00

“Non è poi così elementare, mio caro Watson” a cura di Francesco Sarchi – Relatrice: Patrizia Lombardi Burley

In contemporanea si presenta il libro Il collezionista degli album di Mandrake di Francesco Sarchi e Sira De Guglielmi. – Antea Edizioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si sa che il racconto di investigazione, detective story all’inglese, o polar, alla francese, o, all’italiana, giallo, o comunque lo si voglia chiamare, è nato nel mondo anglosassone intorno alla metà dell’Ottocento. Ma perché proprio là e proprio allora?

In compagnia del relatore, che come un detective ripercorre i primi passi di questo genere letterario alla ricerca di una risposta, incroceremo altri percorsi e altre storie: ovviamente quelle della letteratura, della criminalistica, della scienza e della mentalità. Un po’ meno scontati, a prima vista ci sembreranno i nessi con la matematica e la semeiotica medica, per non parlare poi di quelli con la nascita dello sport moderno e della democrazia parlamentare…

In un’atmosfera di disincanto del mondo, in cui si affrontano l’ottimismo della Belle Époque e le paure per un futuro disegnato a tinte fosche dai teorici della degenerazione, incontreremo singolari personaggi: un ex delinquente, esperto in travestimenti, passato dall’altra parte della barricata, un investigatore vero a cui nessuno credette, un esperto d’arte, cacciatore di falsi con la passione degli anagrammi, un docente di medicina grande osservatore e un suo studente, diventato scrittore e positivista convinto, che partecipava a sedute spiritiche e credeva alle fate, un padre della moderna criminalistica vittima di pregiudizi antisemiti e lombrosiani e via dicendo.

Incontri strani, apparentemente casuali, ma, come ben sa ogni appassionato lettore, in un giallo, nulla accade per caso e alla fine, come dice spesso il tenente Colombo, tutti i fili lasciati in sospeso saranno riannodati e il caso risolto.

Vedremo allora, da una finestra in stile vittoriano, affacciarsi sulla scena delle storie un nuovo tipo di eroe. Un eroe che non sbaraglia i suoi avversari grazie alla sua forza e all’abilità nell’uso delle armi, che non ricorre alle risorse della frode e dell’inganno e neppure scioglie enigmi, ma, molto più umanamente, risolve problemi grazie solo alla sua razionalità.

 

Sabato 15 luglio

Conferenza di Giuseppe Garibaldi –  orario 11,00 – 12,00 in piazza Cavour

Titolo della conferenza:

“Divagazioni tra toponomastica e onomastica, in lingua e in dialetto. Come persone e luoghi si sono vicendevolmente influenzati nel tempo”.

 

Conferenza di Roberta Rota dal titolo “I Colori delle Emozioni i colori della nostra vita” – orario 18,00 – 19,00 in piazza Scovazzi

Un seminario per esplorare noi stessi, il mondo delle emozioni e come i colori che ci circondano influenzano il nostro sentire. Argomento delicato, complesso quello della competenza emotiva! La dottoressa con semplicità e naturalezza vi porrà in contatto con il nostro io più profondo per accoglierlo, gestirlo e accettarlo, permettendovi di relazionarvi in un modo più sano con la realtà intorno a voi e con il vostro prossimo.

Conferenza e degustazione di Olio d’Oliva dal titolo “Essenza di Liguria” a cura di Milko Druetti e Fabrizio Vignolini in piazza Cavour – orario 19,00 – 20,00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dal ciclone alla brezza leggera: “Un Ponte dal dolore alla felicità”  p.zza Baden Powell  – orario 19,00 – 20,00

 

 

 

 

 

 

 

 

Mostra
Nascondi