Mostre Fotografiche

Mostre Fotografiche all’aperto nel borgo di Santo Stefano al Mare

Dal 14 al 16 luglio mostra fotografica “Se il paradiso esiste… è a quaranta chilometri da casa mia” di Andrea Biondo in P.zza Cavour retro salotto letterario  – orario 10,30 – 23,30

Andrea Biondo, fotografo per passione … potrei cominciare scrivendo che “se il paradiso esiste… è a quaranta chilometri da casa mia” e forse è l’affermazione che dà un senso a tutto quello che la Valle Argentina e l’entroterra mi sta regalando in questi ultimi anni. Non è una sfida, non è voglia di protagonismo, è semplicemente un’ attrazione “fatale”, qualcosa di primordiale e la semplicità con la quale si possono capire i luoghi, la storia di questa splendida valle, mi rendono orgoglioso di essere, in qualche modo, custode di un tesoro inestimabile, un patrimonio da preservare, conscio delle potenzialità che, una politica volta a valorizzarne le opportunità, potrebbe offrire e, d’altra parte, palesemente geloso di tutti questi doni che tutti dovremmo aiutare a rimanere tali, semplicemente…doni. Ormai è automatico, sveglia prima dell’alba, l’attrezzatura è già pronta, macchina fotografica, kit di primo soccorso, un po’ d’acqua… è tutto quello che serve. Tante volte da solo, tantissime altre in compagnia di qualche buon amico innamorato come me. Qui nasce la mia valle, ho capito che devo avere paura, n on ho mai cercato di violarla, domarla o dominarla… voglio solo che lei mi porti fin dove mi è concesso. Solo in questo modo mio figlio… i nostri figli, avranno lo stesso mio privilegio.

Andrea.

Domenica 16 luglio mostra fotografica “Attimi” a cura della Dottoressa Antonella Serafini  in piazza Cavour – orario 10,30 – 21,00

ATTIMI

Alice: Per quanto tempo è per sempre?
Bianconiglio: A volte, solo un secondo.

(Alice nel paese delle meraviglie)

Esprimere sè stessi nel quotidiano, gettare via le maschere dell’ipocrisia. Basta un attimo per liberarsi  e  non lasciarsi soffocare da quei travestimenti  volutamente indossati dagli esseri umani per crearsi volontariamente delle prigioni.

Essere liberi di tornare bambini per un attimo….

Essere liberi di spiccare il volo e di posarsi un attimo a riposare, riflettere, in un luogo amico e sicuro, accogliente….

Dedicare attimi  a sè stessi, concedersi l’emozione di fotografare la vita nella sua essenza…..

Antonella

Nata a Sanremo (Imperia) il 15 marzo 1957, coniugata, due figlie, residente a Imperia, laureata in Medicina e Chirurgia nel 1984 c/o l’Università di Genova, specializzata in Medicina Interna (Università degli Studi di Genova) e successivamente in Malattie Apparato Respiratorio e Tisiologia (Università degli Studi Pavia), esercita dal 1988 attività medica come pneumologa  c/o S.C. Pneumologia, Ospedale Civile Imperia.

Iscritta ad A.I.P.O. (Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri), appassionata di fotografia da sempre, è iscritta al Fotoclub “Evoluzione fotografica” di Imperia

E’ iscritta ad A.M.F.I. (Associazione Medici Fotografi Italiani) , socia F.I.D.A.P.A, ha partecipato a mostre locali e ad iniziative su territorio nazionale, ultima la realizzazione del calendario 2017 AMFI.

 Dal 14 al 16 luglio mostra fotografica “Un millesimo di emozioni” di Raffaello Bastiani sul lungomare – orario 10,30 – 23,30

Foto dal sito internet dell’autore

Nato a Sanremo nel 1971, Raffaello Bastiani si avvicina alla fotografia con un amore travolgente all’età di 18 anni, quando si compra la prima reflex. Dopo aver appreso la tecnica inizia a rompere gli schemi, sia col bianco e nero che con le pellicole a colori sviluppate in cross processing (diapositive trattate come negativi e negativi trattati come diapositive), e per diversi anni continua questo cammino di ricerca scattando e sviluppando in camera da letto trasformata in camera oscura.

Frequenta il fotoclub “riviera dei fiori” dove conosce sia alcuni dei fotoamatori più rinomati della zona che alcuni dei grandi nomi della fotografia nazionale d’autore. Ansioso di apprendere, frequenta workshop in giro per l’Italia, e si avvicina al mondo del windsurf grazie agli amici e alla passione per il mare.
Improvvisamente, viene contattato da Stefano Lentati, direttore della rivista Funboard, che gli offre il posto di collaboratore dalla Liguria. In breve diventa il fotografo ufficiale della rivista, con cui inizia una collaborazione durata più di 10 anni, e che lo porta a viaggiare nei posti più belli ed incontaminati del mondo e lo mette in contatto con moltissime aziende.
Nel 1994 fa il suo primo servizio fotografico dall’elicottero, in occasione della gara di off shore a Sanremo.

Lavorando nell’editoria, entra in contatto anche con l’agenzia Sea and See di Milano, ed inizia lavorare anche per loro in quanto, specializzato in foto sportive, introduce un nuovo metodo di fotografare le barche a vela racchiudendo in un solo scatto il sopra e sotto il livello del mare. Nel 2000 vince anche un concorso fotografico indetto dalla Red Bull alla quale partecipano i 13 fotografi che hanno passato la prima selezione, diventando a tutti gli effetti fotografo Red Bull Internazionale. Questo vuol dire entrare a far parte di un team di fotografi sportivi specializzati in sport estremi, che più volte all’anno si incontrano per discutere di fotografia, scambiano esperienze e studiano come contestualizzare in modo naturale il logo dell’azienda. Le riunioni di studio si fanno spesso a Füschl am See (quartier generale della Red Bull Photofiles). Nel frattempo sono arrivate le digitali e quindi nasce di nuovo l’esigenza di capire come sfruttare al meglio queste nuove tecnologie. Continuano quindi gli studi per sfruttare al meglio le nuove tecnologie, passando attraverso la gestione dei colori che è ora completamente nelle mani del fotografo dallo scatto alla consegna del file. Arrivano pure le prime copertine ottenute dalle digitali, con grande stupore di molti addetti. Il lavoro lo fa viaggiare in tutti i continenti, e le esperienze più emozionanti sono i lavori in Madagascar, in Brasile, alle Hawaii, in Sud Africa, in Nuova Zelanda, in Norvegia, in Cina e in Russia.

Affermato fotografo internazionale, non disdegna i lavori locali con in fiori di Sanremo, con i quali i Guru internazionali, creano opere d’arte. Si specializza quindi anche in foto still life ed allestisce uno studio fotografico dove lavora con la sua fidata assistente. Ha fatto alcune mostre internazionali, tra cui Oslo, Dubai e Rio de Janeiro. Ha ricevuto moltissimi riconoscimenti ai concorsi internazionali di fotografia, all’ultimo dei quali ha ottenuto un primo posto nella categoria foto ritoccate e un terzo posto nella categoria offshore.

E’ fotografo ufficiale del campionato del mondo di Offshore Classe Uno e Xcat. Ha lavorato coi più prestigiosi Hotel di Sanremo, della provincia di Imperia e Milano durante le campagne pubblicitarie e di inaugurazione degli stessi.

Mostra
Nascondi