Scrittori nel Borgo

Elenco dei partecipanti

 

 

 

 

 

 

Effetto Farfalla” nasce nel 2012 con la finalità di riportare entro il dibattito pubblico la centralità delle politiche educative, la presa in carico dei bisogni delle giovani generazioni, la formazione di adulti educanti. Questi  gli obiettivi operativi di “Effetto Farfalla”:

Analisi della realtà

  • studio e ricerca, divulgazione di articoli sulle problematiche educative del territorio;

Supporto formativo a genitori ed educatori

  • promuovere il rafforzamento della rete tra adulti educanti;
  • sostenere la funzione educativa negli adulti;
  • aumentare le conoscenze e le competenze dei genitori nella gestione educativa dei figli;

Spazi e opportunità per i giovani

  • sostenere la crescita umana e la formazione dei giovani, anche attraverso le modalità dell’auto-formazione e della peer education;
  • valorizzare il protagonismo giovanile;
  • promuovere spazi di creatività, di confronto e di socialità, da e per i giovani;
  • realizzare interventi di prevenzione del disagio giovanile.

Progetti

Tra i progetti realizzati nell’a.s. 2016/17 segnaliamo:

  • La partecipazione al progetto “APP Giovani” finanziato dal Comune di Sanremo, che ha permesso di realizzare interventi psico-educativi e aprire sportelli di ascolto negli Istituti secondari di primo e secondo grado del Comune di Sanremo.
  • La gestione del progetto “Identità in vetrina. Adolescenti, genitori e insegnanti al tempo dei social media”, finanziato dal Comune di Sanremo e dal Centro Antiviolenza, che ha permesso l’apertura di spazi di riflessione e di consapevolezza in classi di istituti secondari di primo grado.
  • La partecipazione al progetto formativo, finanziato dal Comune di Badalucco, dedicato a genitori ed educatori, intitolato “Adolescenza. Genitori allo specchio.”
  • L’apertura di gruppi di parola sul territorio di Sanremo, a partecipazione gratuita, per offrire spazi di confronto, condivisione e di riflessione per genitori ed educatori.

“TIZIANO CHIEROTTI… PRESENTE”!

 

Il testo ricostruisce la vita di Tiziano, giovane alpino del 2° Reggimento di Cuneo, caduto a Siav in Afghanistan il 25 ottobre 2012, dopo aver realizzato per soli due mesi il suo sogno di far parte di una missione di pace, in soccorso di un popolo martoriato.Ogni pagina vibra di forti emozioni, grazie alle testimonianze dirette di parenti ed amici, compagni di scuola e soprattutto commilitoni: ognuno ricostruisce come in un puzzle variamente colorato il profilo di un Grande Amico, dalla personalità vibrante, solare eppure normalissima. Un ragazzo generoso, allegro, sensibile, che sembra aver avuto la percezione di dover sfruttare al meglio, sempre e solo per gli altri, il breve arco della sua esistenza terrena. Il libro stesso quindi ha innanzi tutto lo scopo di mantenere vivo il legame con Tiziano, alimentando il seme di gioia e di altruismo in chi lo ha conosciuto, e magari permettere a molti altri di diventare suoi amici.

A tutti noi, infatti, ma specialmente ai giovani, Tiziano sembra ripetere che vale la pena vivere per i propri ideali, non mollare mai a qualsiasi costo, andare controcorrente in un mondo molto spesso superficiale ed egocentrico, non lasciarsi prendere dalla paura o dallo scoraggiamento, ma aprire sempre la porta alla speranza. Come lui diceva sempre: “DAI RAGAZZI, CHE CE LA FACCIAMO TUTTI!” In concreto questo libro vuole anche essere lo strumento per continuare ad aiutare i bambini come ha fatto Tiziano nella sua vita, raccogliendo fondi a scopo benefico: è già stato avviato l’acquisto di un’isola neonatale per il reparto di Pediatria dell’Ospedale Borea di Sanremo, mentre altri progetti sono in corso di realizzazione.

Alessandra Genova nasce a La Spezia, esordisce giovanissima con il fortunato libro “La Giraffina col collo corto ” manifesto contro la disabilità e sponsor delle Special Olimpics,.
Scrive in seguito “La Favola della Marocca di Casola” per la valorizzazione dei prodotti locali con la prefazione di Carlin Petrin, fondatore di Slow food.
Presenta a Libriamoci, manifestazione culturale nazionale, eccezionalmente per due anni consecutivi, nel 2015 “La Bambola di Sarah” un libro sulla Shoah, non solo patrocinato dal Comune e dai Servizi Culturali ma anche dall’ ANED riconoscendo il valore educativo di tale racconto.
Il libro è stato omaggiato della copertina di Francesco Musante, noto artista italiano. La Bambola di Sarah viene accolto con entusiasmo da critica e lettori.
Nello stesso anno pubblica due fiabe natalizie “La vera storia della Befana” ed “Il Folletto di Natale”.
Profondamente convinta della potenza del dialogo e che, con le giuste parole, i bambini possano comprendere qualsiasi fatto, scrive “La Principessa di sabbia” libro multisensoriale che spiega ai bambini ed ai genitori il percorso della malattia e “Brr che freddo e la terra trema” sul tragico evento del terremoto.
Suo il seguito della ” Favola della Marocca di Casola ” “Il silenzio del Grande Castagno” patrocinato da Legambiente con prefazione del Presidente della Città del Castagno Ivo Poli.
Il libro tratta del rispetto del territorio, partendo dalla malattia che ha assalito il castagno in questi anni.
“La Favola della Marocca di Casola” ed “Il Silenzio del Grande Castagno” sono stati presentati a Expo nel 2015.
“Il Silenzio del Grande Castagno” é stato presentato inoltre come evento di punta all’ interno del Festival della Fiaba ad Equi Terme.
Nel 2015 nasce il Progetto Demetra che comprende anche tre libri inediti “La vera Storia della Mimosa” “Bulli balle bolle” “Storie di donne” .
Tale progetto si prefigge di aiutare i ragazzi ad allontanare la violenza dalle loro vite. Il progetto é stato integrato nel 2016 con “Una Fiaba per Angelo”.
Suoi i nuovi libri in uscita “Natale nel Bosco”, scritto sia in italiano che in inglese, “Sette”, un giallo per ragazzi ambientato nei Paesi Baschi, ed “Alessandra” ambientato alla Corte dello Zar Nicola II . Spesso invitata ad eventi e presentazioni, Alessandra utilizza la lettura drammatizzata per far immedesimare la platea nei suoi racconti.
Da sempre impegnata nel sociale Alessandra svolge il lavoro di educatrice professionale ed è Presidente di Merry Poppins, associazione di promozione culturale.

Nato a Sanremo nel 1970, è docente di ruolo di Geografia presso le Scuole Secondarie di Secondo Grado, giornalista e sommelier. Tiene seminari e coordina convegni scientifici su temi di storia dell’agricoltura e dell’alimentazione in Università italiane e straniere. Fa parte del Comitato Scientifico del Centro Studi per la Storia dell’Alimentazione e della Cultura Materiale “Anna Maria Nada Patrone”- CeSA e del Consiglio Scientifico dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri. È autore di numerose pubblicazioni relative alla storia dell’economia e dell’agricoltura ligure, tra le quali: L’Ambrosia degli Dei. Il Moscatello di Taggia, alle radici della vitivinicoltura ligure (Atene Edizioni, Arma di Taggia 2002); Il Rossese di Dolceacqua. Il vino, il territorio di produzione, la storia (Atene Edizioni, Arma di Taggia 2004); (con A. Giacobbe) Atlante dei vitigni del Ponente ligure. Provincia di Imperia e valli ingaune (Atene Edizioni Arma di Taggia 2008); (con L. Lo Basso) Sanremo, giardino di limoni. Produzione e commercio degli agrumi dell’estremo Ponente ligure (secoli XII-XIX) (Carocci, Roma 2008). Ha curato (con L. Lo Basso), il volume collettaneo In terra vineata. La vite e il vino in Liguria e nelle Alpi Marittime dal Medioevo ai nostri giorni. Studi in memoria di Giovanni Rebora (Philobiblon, Ventimiglia 2014) e (con Irma Naso e Claudio Littardi) il volume Fichi. Storia, economia, tradizioni (Philobiblon, Ventimiglia 2016).

Alessandro Castagnino. Nato a Sanremo il 14 giugno 1987, si è laureato in Scienze Storiche all’Università di Genova nel 2014. Appassionato di fotografia segue un corso di fotografia naturalistica e collabora con alcuni scatti e approfondimenti storici al libro Fauna delle Alpi Liguri di Patrizia Gavagnin, biologa e zoologa locale. Dopo aver preso il patentino da guida ambientale ed escursionistica organizza gite nelle valli imperiesi per far apprezzare le bellezze naturali e storiche dell’entroterra ligure ponentino.

 

 

 

Bibliografia

Bartoletti Massimo, Il convento di San Domenico a Taggia, Genova, Sagep, 2012

Bernardini Enzo, Lungo le valli Argentina e Armea, Ambiente naturale, storia, arti e tradizioni. Novara, De Agostini, 1990

Bernardini Enzo, Villaggi di Pietra, Torino, Blu Edizioni, 2002

Boeri Biagio, Taggia e la sua podesteria, Torino, Arti grafiche Alzani, 2004

Calvini Nilo, Castellaro, Storia di un antico borgo feudale, Imperia, Dominici editore, 1992

Cresta Paolo, Guida alle Alpi Liguri, Genova, Sagep, 1993

Ferrero Franco, Questa nostra terra, Albenga, Bacchetta Editore, 1999

Gandolfo Andrea, La provincia di Imperia, Storia – Arti –Tradizioni, Torino, Blu Edizioni, 2005

Laiolo Giampiero, Terra Nostra, la provincia di Imperia in 67 comuni, Imperia, Grafiche Amadeo, 2003

Macchi Marco, Camminare per le antiche strade, Ospedaletti, Edizioni S.T.R.A.D.E.,2014

Oddo Sandro, a cura di, In giro per Triora, Taggia, Litotipografia San Giuseppe, 2006

Perotto Giovanni, Giudici Angelo, Montalto Ligure tra storia e leggenda, Taggia, Atene Edizioni, 2010

Tavola rotonda autori Edizioni Leucotea

Alessandro Troisi, Maria Gisella Asquasciati, Elisabetta Cozzani, Filippo Lubrano

 

Angelo Bottiroli, 57 anni, tortonese, giornalista da sempre . Ha collaborato col Gruppo Espresso ed è stato conduttore radiofonico. Dal 2010 è direttore del quotidiano online oggicronaca.it

 

 

 

 

 

 

 

 

Nato a Sanremo il 10.11.1963, risiedo a Riva Ligure.

Ha frequentato l’Istituto Magistrale “C. Amoretti” di Imperia, ora Liceo Socio-psico-pedagogico, ove ha conseguito il Diploma di Maturità Magistrale nel 1982.

Nel 2002 ha conseguito la Laurea di Magistero in Scienze Religiose. Da quasi 22 anni sono Insegnante di Religione Cattolica insegnando in vari Circoli Didattici, ora Istituti Comprensivi, nella zona tra Sanremo e Ventimiglia.

Attualmente insegna presso la Scuola Primaria, (ex Elementare), facente parte dell’Istituto Comprensivo di Sanremo Ponente.

Nel 1991 ha partecipato al Concorso Letterario “Ponente Ligure” di Santo Stefano al Mare, classificandosi al 4° posto; nel 1999 e nel 2000, è stato segnalato sempre nel medesimo Concorso; nel 2004 è stato segnalato al Concorso indetto dalla Casa Editrice Maremmi – Firenze Libri per la poesia con la pubblicazione della silloge dal titolo “Poemi e paesaggi”; nel 2009, 2010, 2012 e 2015 è tato segnalato al Concorso Nazionale di Poesia “Ossi di Seppia”, organizzato dal Comune di Taggia e nel 2011 quando gli è stato attribuito il “Gran Premio della Giuria”. Ha pubblicato poesie in alcune riviste specializzate.

Nel 2011 è stato pubblicato il mio secondo libro “Le Bagatelle Conviviali”, edito dalla Casa Editrice De Ferrari di Genova.  Nel 2013 è stato segnalato al Concorso di poesia “Regina Margherita” di Bordighera ed ha pubblicato il suo terzo libro “Bach, canzoni e compagnia bella…” (Europa edizioni). Nel 2014 e nel 2016 ha vinto il Premio Speciale della Giuria per “Il miglior Autore della Provincia di Imperia”, rispettivamente al 20° e al 22° Concorso Nazionale di Poesia “Ossi di Seppia”, Comune di Taggia (IM).

 

L’opera più recente è il volume: “Le tasche bucate” edito da Leucotea.

 

 

 

 

 

 

 

Anna Tamburini Torre, giornalista è nata a Torino, città in cui vive e lavora. Ha diretto periodici e collaborato con testate nazionali e internazionali. Studiosa e ricercatrice del mondo immateriale, da oltre un decennio è docente nel corso di Psicologia all’Università della Terza Età. Partecipa a conferenze, eventi, trasmissioni televisive e radiofoniche. È master reiki, counselor e spiritual coach.

Antonella Bignone nasce nel 1972. Trascorre la sua infanzia a Montalto Ligure, dove matura l’amore per la Liguria e l’attaccamento alle proprie radici.

Dopo aver conseguito la Maturità presso l’Istituto Magistrale di Imperia, si diploma in Didattica della Musica all’Accademia di Alto Perfezionamento Musicale di Pescara.
È insegnante di ruolo nella scuola Primaria a Ventimiglia, dove vive da 25 anni. Ha collaborato come pianista in diverse formazioni musicali locali.
Ha seguito progetti musicali (propedeutica musicale e direzione di coro) in varie scuole del comprensorio Intemelio, sia Primarie che Secondarie di Primo grado, nonché nella Scuola Francese di Ventimiglia.
Nel 2001, insieme ad altri musicisti, ha fondato la Scuola di Musica “Carl Orff ” di Camporosso. Da anni si interessa di teatro e fa parte di una compagnia teatrale, collaborando occasionalmente con altre realtà espressivo/musicali. Al momento, è nel direttivo regionale della FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori), dopo esserne stata Presidente Provinciale per otto anni.
Ultimamente, ha vinto il primo premio al concorso genovese “Lauro d’Oro” con la poesia “Luna piena”.
La Fenice è il suo primo romanzo.

ADAM_EL è lo pseudonimo di un giovane Architetto di 65 anni proiettato verso l’edilizia biologica, con il pallino della scrittura. Nato a Riva Ligure, un paesino sul mare in provincia di Imperia dove vive e lavora, è da sempre un appassionato di esoterismo e di tutto ciò che è apparentemente inspiegabile. Da anni, con la sua amatissima moglie, ha intrapreso un percorso spirituale che lo ha portato, tra le altre cose, a scoprirsi pranoterapeuta. Affascinato da scrittori e conferenzieri come Gregg Braden, Bruce Lipton, Kryon, Salvatore Brizzi, Igor Sibaldi, Mauro Biglino fra gli altri, si propone di far conoscere il suo pensiero sotto forma di romanzi di fanta-esoterismo a tutti coloro che hanno la voglia e la curiosità di leggerlo.

 

 

 

Baldassare Gloria presenta il libro della madre Gilardoni Cornelia dal titolo “Il libro di Cornelia”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gilardoni Cornelia è nata a Misinto in provincia di Milano. Ha visto la luce in una carovana di sei metri che sostava sulla piazza del paese.

Si voleva che nascesse nell’Ospedale di Seregno ma il padre Archimede e la madre Tavarone Adele hanno voluto (a rischio della vita della puerpera) che Cornelia sentisse subito l’odore del legno di larice che il padre aveva adoperato per costruire la carovana per la sua famiglia.  A quattro anni ha cominciato a lavorare nel circo con le prime cascate sulla segatura era il Piccolo Pagliaccio.

A 9 anni debuttò con il numero del Globo (equilibrista sulla sfera).

A 11 anni arricchisce il suo numero debuttando a Voltabarozzo di Padova con “Il Ponte dei Sospiri” un ponte largo dodici centimetri e lungo quattro metri che attraversava col Globo.

A 24 anni sposa Baldassarre Giuseppe di Riva Ligure – Imperia.

A 28 anni lascia il circo per gestire un tiro a segno nel luna park dove si trova tutt’ora.

Ha due figlie Ornella di 24 anni ora signora Bolognesi moglie di Fabrizio. La seconda figlia Gloria ha venti anni.

Cornelia è una donna non una scrittrice.

 

Bianca Degli Esposti e Annamaria Zucconi, nate nel 1952, sono amiche d’infanzia. Hanno vissuto e studiato a Bologna, dove hanno conseguito la laurea, rispettivamente  in Filosofia e in Storia dell’Arte.
Annamaria ha ricoperto per diversi anni incarichi di presidenza, mentre Bianca ha insegnato per nove anni  letteratura italiana nei licei internazionali in Francia e in  Marocco e ha collaborato con l’Istituto di Cultura Italiano a Rabat. Ora in pensione, vivono a Mentone e a Nizza.  Interessate alla letteratura e all’arte, lettrici di romanzi gialli ma non solo, hanno pubblicato nel 2016 “L’appartamento di Place Garibaldì”.

Vecchi e Lombardo

Cesare Lombardo, laureato in scienze politiche e storia moderna, è escursionista mediamente esperto. È stato, per caso, finisher del Tor des Géants e da questa esperienza ha tratto spunto per pubblicare il libro “Sulle Alte Vie del Tor des Géants. Viaggio al confine tra sogno e realtà” (ESD). È sposato e ha due figli.

Manuele Vecchi, laureato in lingue e letterature straniere, lavora nell’industria della traduzione e ama lasciare la sua impronta sui sentieri. Fra le sue mani sono passati tanti testi, ora pubblica il suo primo libro. È sposato e ha due figlie.

Daniela Folco è nata a Milano, ma vive in Liguria.
Ha scritto una trentina di libri per importanti case editrici (si veda: Daniela Folco, Amazon). Si tratta di libri per bambini e ragazzi, testi scolastici, manuali di scrittura creativa, readers con attività per l’insegnamento dell’italiano, venduti dal Canada all’Australia. I primi due libri della collana Confessioni di un T.Rex, Guai in vista e Il Terribile vulcano, sono stati pubblicati ad aprile 2017. Un vero successo tra i bambini che adorano i dinosauri. Anche Le straordinarie avventure di Marco Polo sono piaciute ai ragazzini che amano l’avventura.

 

Daniele Ceccarini, regista, è presidente del Premio La Spezia Short Movie. Laureato in Scienze Politiche, diplomato in regia cinematografica all’Accademia Nazionale del Cinema, ha studiato fotografia all’Accademia Kaverdash di Milano.

Danilo Balestra è nato nel 1961 a Imperia.

Ha trascorso infanzia e giovinezza a Valloria e, da anni, vive e lavora a Pontedassio. Esordisce nel mondo dell’editoria nel 2005 con Orfeo non ti voltare (nuova edizione Antea 2014), al quale sono seguiti: Sanremo noir (2010), L’amore bruciato (Antea 2011), Bufera (Antea 2013), La notte di San Lorenzo (Antea 2014) e Ti salverò (Antea 2015). Dopo un periodo narrativo dedicato al noir, torna al romanzo d’ambiente, già sperimentato con L’amore bruciato, regalandoci, come sempre, una storia avvincente, capace di appassionare il lettore dalla prima all’ultima pagina.

Opere: L ’Amore Bruciato, Bufera sulle Alpi Liguri tra giallo e avventura,  La Notte di San Lorenzo, Orfeo non ti voltare, Ti salverò!, Tirati a sorte

LABORATORIO SCRITTURA CREATIVA DI DAVIDE BERGO in via Roma

Caratteristiche principali del romanzo giallo, creazione dei personaggi, ambientazione, linguaggio. Un’occasione per avvicinare i giovani al mondo della scrittura in maniera divertente.

Venerdì 14 luglio dalle 10,00 alle 12,00, primo incontro per bambini tra gli 8 e i 12 anni

Sabato 15 luglio dalle 10,00 alle 12,00,   secondo incontro: per ragazzi tra i 12 e i 16 anni

 

Davide Bergo nasce a Casale Monferrato (AL) il 20.07.72

Dopo il diploma di ragioneria presso l’istituto salesiano di Borgo San Martino (AL), ha conseguito una laurea breve in comunicazione e marketing. Ora risiede con la famiglia a Diano Marina ( IM ). E’ appassionato di letteratura ed in particolar modo della narrativa straniera.  Il suo autore preferito è il maestro Stephen King. La sua prima pubblicazione è stata “ La finestra sull’inconscio “ nel 2014.

Opere pubblicate con Antea Edizioni: Le dodici rose, Le tre carte.

 

 

 

Elvio Abbati è socio dell’Associazione Culturale “Amici delle Muse” di Marinella Dogliotti.

Nativo di Parma, dapprima ha vissuto per molti anni in Liguria (San Remo, Imperia) e in Toscana (Pistoia, Firenze). Ma da oltre quarant’anni vive a Bologna, città di adozione, dove ha esercitato il suo ruolo professionale in banca.

Dopo un’esperienza personale di sei anni passati in Medioriente (Damasco, Siria), ha vissuto un paio di anni nella Liguria di Ponente, a Bordighera dove si è fatto conoscere per la sua partecipazione al Book Festival 2014 e 2015 con i romanzi da lui pubblicati: Il segreto di Ramsete III, (2012) Ed Persiani, Bologna e La Bella Anna ovvero la Contessa De La Tour (2015) , Ed. Persiani, edizione riveduta ed ampliata di una sua precedente.

Il segreto di Ramsete III, fu presentato nel 2012 proprio qui al Megastore Mondadori dopo il rientro forzato dalla Siria. Il romanzo, che non è autobiografico, parla infatti di esperienze dirette ed indirette vissute nel Medioriente dove è stato scritto dall’autore.

Amante della pittura e dell’arte (vanta il cognome del macchiaiolo di ben nota fama Giuseppe Abbati), nella sua prima fase giovanile ha frequentato i corsi dell’Accademia di Belle Arti della sua città natale prima di applicarsi negli studi economici e bancari.

In questi ultimi anni si è dedicato con creatività ai suoi passatempi preferiti cioè la scrittura e la pittura. In particolare, opere pittoriche su tela, dedicate al Medioriente, create in uno stile del tutto personale e indipendente, dalle sfumature delicate.

In ultimo, la “pittura di pietra” che si ispira a quella del tardo Rinascimento fiorentino che utilizzava pietre preziose e semipreziose; ma che è ricreata dall’artista su piani di tavolo dipinti su base lignea con effetto cromatico a mosaico su sfondi scuri, ad effetto lacca cinese o setoso al tatto, come il marmo. Un’arte curiosamente appresa durante la sua permanenza damascena.

Per ulteriori curiosità biografiche e letterarie consigliamo il sito web dell’autore www.elvioabbati.it – Per contatti: elvio.abbati@gmail.com

Enrico Tasca

L’autore, laureato in Scienze Politiche presso l’Università statale di Milano, in gioventù ha lavorato come fotografo, pubblicitario e commissario di bordo sulle navi da crociera. Ha poi operato nel campo finanziario per molti anni. Ha girato il mondo sia per lavoro che per diletto e ha vissuto a lungo in Brasile sia a São Paulo che a Rio de Janeiro. É appassionato di fotografia, di cinema, di musica e di subacquea. É attualmente il presidente del Video Festival di Imperia e vive a Sanremo.

Fiorella Colombo nata a Genova,  anima-attrice, o attrice dell’anima, Fiorella ha fatto dell’improvvisazione il punto forza della sua vita. E’ autrice, regista e attrice di teatro per bambini e ragazzi, pedagogista e insegnante nella scuola secondaria di II° grado. Cresciuta con il jazz paterno, parte dalla danza creativa per arrivare ad un teatro fatto di corpo e suono. Incontra Laura che la travolge con l’opera lirica e da lì comincia un nuovo percorso. Collabora con il Teatro Garage di Genova e il teatro Il Sipario Strappato di Arenzano, come attrice e coordinatrice di laboratori di animazione teatrale per bambini e ragazzi. Insieme a Laura porta in giro per le scuole il progetto Recitar cantando.

 

 

 

Laura Di Biase, sogna-attrice, o attrice dei sogni, Laura trasforma i sogni in splendide fiabe e filastrocche. Pluripremiata in diverse edizioni del premio Andersen “La Filastroccola”, vincitrice il Premio Andersen “Baia delle Favole”, Sezione Bambini nel 2014. Raccoglie menzioni speciali in ogni dove, insegna nella scuola primaria, è pedagogista e si occupa di educazione teatrale curandone l’aspetto narrativo e comunicativo. Laureata in Pedagogia, con una tesi sull’illustrazione di Biancaneve e i sette Nani, nel 2004 ha ideato con l’inseparabile amica Fiorella il progetto di teatro musicale Recitar cantando rivolto ai bambini dai 6 ai 13 anni.

Nato a Genova nel 1951. Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976 con 110 e lode a Genova.

Specializzato in medicina legale, ha lavorato dal 1977 al 1999 presso il pronto soccorso dell’ospedale di Imperia e dal 1999 al 2012 presso il dipartimento di prevenzione dell’Asl 1 Imperiese.
In pensione dal 2013, si occupa di salute e nutrizione a 360 gradi, sia dal punto di vista dell’individuo che della popolazione.
Quale discendente della famiglia Littardi si è dedicato da anni allo studio della figura e delle opere di Salvatore Revelli.
Nel 2005 ha pubblicato un libro dal titolo “Il mistero delle due statue sorelle” , due statue miracolose di Maria Immacolata (la prima a Taggia e la seconda a Loano).

Opere : Salvatore Revelli – Scultore mistico e sublime per il terzo millennio.

 

 

 

Nata a Sanremo il 3/11/1950, ex-insegnante di Lettere, si occupa oggi a tempo pieno dei suoi 4 figli e 5 nipoti.

Arriva alla scrittura in età adulta, spinta da eventi forti, lieti come la nascita dei figli, ma anche tristi come la perdita di Paolo, il terzogenito.

Non accetta la definizione di scrittura come “puro sfogo” dei suoi stati d’animo, ma “condivisione” di quanto la vita insegna, come incoraggiamento collettivo a chi vuole sentirsi in cordata.

Quindi, mentre le sue pagine sono sempre strettamente “personali”, hanno anche la capacità di dare voce a sentimenti, speranze, preghiere che tutti nutriamo, spesso senza riuscire ad esprimerle a parole. Per questo leggere i suoi scritti è spesso riconoscersi.

Entra con coraggio e sincerità nel buio che può attraversare l’anima, ma ne esce sempre con un sorriso. Quale il suo “segreto”? la certezza che si può passare “dal ciclone alla brezza leggera” solo tenendoci per mano.

 

Con Antea Edizioni ha pubblicato le seguenti opere:

Fra il Ponte e l’ Acqua – Testimonianze di vita e di Fede

Dal ciclone alla brezza leggera

Francesca Notari è nata a Torino nel 1986. Appassionata di mare fin da piccola, ha preso contatto con la subacquea a 16 anni e da allora ha ridotto sempre più i momenti fuori dall’acqua, ottenendo nel 2009 il brevetto di istruttore subacqueo. Nel 2011 ha conseguito la Laurea Magistrale in Biologia Marina presso l’Università Politecnica delle Marche. Nel 2013, insieme a Beatrice Rivoira, ha pubblicato “Biodiving – Ambienti e organismi del Mediterraneo” edito da Magenes. Dal 2015 fa parte dell’amministrazione comunale di S. Stefano al mare e dal 2016 ricopre la carica di vicesindaco.

Francesco Sarchi (Gianfranco) è nato a Sanremo nel 1954 e vive a S. Stefano al mare con la famiglia. Dopo la maturità classica si è diplomato all’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Torino nel 1977 e laureato in Storia a Genova nel 1990. Ha conseguito poi la laurea specialistica in Strumenti e metodi della ricerca storica, sempre a Genova nel 2011. Insegna educazione fisica nella scuola media e, da sempre, divide il suo tempo libero tra l’attività di tecnico di atletica leggera e la  storia. Tra una seduta di allenamento e l’altra si occupa di immaginario medievale, di storia e antropologia dello sport e dei rapporti tra la nascita e lo sviluppo del racconto poliziesco e i coevi paradigmi scientifici e culturali. Su questi temi ha all’attivo collaborazioni con riviste specialistiche e ha pubblicato insieme a Sira De Guglielmi il saggio Il sole negli occhi. Sport e società ai primi del Novecento visti da Sanremo e il giallo La notte dell’Azteca.

Franco Pulcini è saggista, scrittore e musicologo torinese, trasferitosi a Milano. È docente al Conservatorio e Direttore editoriale del Teatro alla Scala. Esperto di opera e di drammaturgia, ha pubblicato i romanzi Il maltempo dell’amore (EEE, 2013), un noir nautico, e Lei è una grande (EEE, 2014), sull’amore con differenza d’età. Ha scritto biografie di Šostakovič, Janáček e Franco Battiato (Tecnica mista su tappeto, EDT, 1992). Ha scritto brevi testi per Antonio Albanese, Giacomo Poretti, Gioele Dix e altri attori. L’8 ottobre 2016 è uscito il suo romanzo Delitto alla Scala (Ponte alle Grazie), il cui successo lo ha fatto inserire nella collana NOIR-ISSIMO della Biblioteca di Repubblica, antologia dei migliori gialli a livello internazionale.

Lo Studiolo è un luogo fisico, nel senso che è propriamente lo studio che ospita la Presidenza e il Rettorato dell’Accademia; ma “Lo Studiolo” è anche il marchio editoriale creato per contrassegnare le pubblicazioni del sodalizio che hanno avuto sviluppo a partire dal 2010. Esse si articolano in diverse collane:
•    Grani di senape – Biblioteca dello spirito
•    Discorsi e Allocuzioni – arte oratoria
•    I Quaderni dell’Accademia della Pigna
•    Versificando – collana di poesia
•    Diversificando – collana di prosa
•    (As)saggiando – collana di saggistica
•    Fogli Sparsi – opere di F. La Cola
•    Fuori collana

Viene inoltre realizzato, sempre a partire dal 2010, il bollettino bibliografico “Il Regesto”, che esce con cadenza trimestrale in formato digitale.

Lo Studiolo, in alcune edizioni, ha collaborato con le Edizioni Cemelion e All’insegna del Cigno.

 

Fulvio Di Sigismondo è nato a Sestri Levante (Ge) nel 1965, educatore professionale e formatore, si occupa del coordinamento di spazi e servizi rivolti a giovani e adolescenti e della progettazione di azioni riguardanti le politiche giovanili.
Collabora con la rivista In Limine – Collana di narrazione psicosociale e Tutto si muove da dentro, un nuovo incontro tra generazioni è il suo primo libro.
Tutto si muove da dentro, un nuovo incontro tra generazioni

 

 

 

 

 

 

L’ansia e l’incertezza sono i due sentimenti più diffusi tra i giovani, ma anche tra gli adulti che dovrebbero istruirli e educarli.
Che ruolo possono assumere oggi gli adulti che si confrontano sui temi dell’educazione, in un tempo complesso e difficile come quello che stiamo vivendo?
Attraverso quali esperienze e atteggiamenti possiamo rigenerare una pratica costruttiva del presente e un desiderio rinnovato di futuro?
Tutto si muove da dentro – Un nuovo incontro tra generazioni è un percorso di riflessione alimentato dal dialogo con giovani che raccontano, tra paure e speranze, la propria e originale visione del tempo che stiamo attraversando e delle sue contraddizioni.
In esso narrazione e ascolto si propongono come fonte inesauribile di occasioni per pensare il proprio ruolo di adulti in rapporto alla funzione educativa e di sostegno alle nuove generazioni.
L’ obiettivo è muovere verso la definizione, non di soluzioni magiche, ma di prospettive possibili e atteggiamenti praticabili, finalizzati a rigenerare la qualità della presenza adulta e a superare il rischio, sempre più incombente, di uno stallo e di una resa che avrebbero il sapore di una definitiva sconfitta.

 

 

 

 

Gabriele Gasaro

Ho cominciato a scrivere circa cinque anni fa, ho pubblicato  quattro titoli: Senza voltarsi, L’ultimo sguardo, I miei racconti, Vite perdute, per il 2016 probabili uscite ultimi due lavori. Ho letto brani dei miei libri in due caffè letterari, ho organizzato una serata dove con sottofondi musicali ho letto brani dei miei libri, ho partecipato al book festival di Bordighera dello scorso settembre, alla manifestazione libri in Alba, ad Alba provincia di Cuneo.Ogni mio scritto ha una sua personalità, l’ultimo vite perdute sono storie di vita reale, in parte toccate personalmente, mentre senza voltarsi è un po’ la storia della mia vita romanzata, l’ultimo sguardo, il libro in se ha un significato, da una giustizia surreale, forse si capisce che non ci può essere giustizia, mentre i miei racconti, sono storie che percorrono quella linea sottile fra follia e realtà.

Gianfranco Masi, classe 1939 pubblica per la prima volta una raccolta di pensieri spirituali.

Opere: La casa della felicità e i Miei pensieri con San Padre Pio

 

 

 

 

Giorgio Borello, imprenditore e consulente specializzato in comunicazione, ha formato leader politici di fama nazionale e collaborato con affermate aziende italiane (Fininvest, Programma Italia, Mediolanum, Vacanze Italia). Collaboratore di aziende nel settore bancario e finanziario (Nuovo Banco Ambrosiano) è stato tra i fondatori dell’albo dei promotori finanziari (1989).

 

 

 

 

 

Sarah Pissarello, ricercatrice, imprenditrice e da anni dirigente della CNA (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa). Ha condotto e pubblicato diverse ricerche sul lavoro con Università e Camera di Commercio. Tra le pubblicazioni: “I Tempi di vita e di lavoro delle donne: quale conciliazione?” (Ediesse edizioni) e “L’imprenditoria femminile nell’estremo ponente ligure” (Camera di Commercio di Imperia).

 

Vive e lavora a Genova nel borgo di Boccadasse. Come scrittore è stato sempre attratto dallo studio della storia medioevale. Ha partecipato a varie pubblicazioni ed ha contribuito alla realizzazione del volume “Gli sport del mare”, sezione motonautica, con il pezzo “I cavalieri del mare”. È autore di: “Antichi proverbi e detti genovesi”, “Antiche ballate, cantari, canti popolari e canzoni in genovese”, “Poesie antiche e moderne in genovese”, “Andrea Doria  Ammiraglio Condottiero Principe genovese”, editi da Microarts/Le Mani e distribuiti come supplemento dei quotidiani Il Secolo XIX e Il Corriere Mercantile/La Stampa.

Giorgio Bracco

Giornalista del Secolo XIX dal 1991, è nato e vive a Imperia. Grande appassionato di sport e in particolare della palla a pugno, si occupa, per il suo giornale, anche di cronaca, inchieste, reportage. È stato corrispondente per la Gazzetta dello Sport. Ama raccontare storie di gente comune con sensibilità “pasoliniana”. Nella sua sfera di interesse rientrano il passato della sua città, le tradizioni, il folclore. La profonda conoscenza del territorio e delle persone moltiplica la sua capacità di filtrare è leggere la realtà locale. Dagli incontri con l’indimenticato campione di “balon” Franco Balestra ha tratto spunti per il suo romanzo d’esordio “Le colline in pugno” e per una biografia dello stesso Balestra, molto apprezzata per dovizia di aneddoti e fedeltà ai fatti.

 

 

 

Maurizio Vezzaro

Nella sua vita, si è sempre diviso tra Imperia, città d’origine della mamma, e Vicenza, città d’origine del papà, dove è nato e ha iniziato la carriera giornalistica negli studi televisivi di un’emittente privata facendo tutta la trafila: dall’aiuto tecnico allo speaker nel notiziario. Laureato in Lettere moderne con una tesi di Storia contemporanea sui pentiti di Cosa Nostra, dal 1989 lavora alla redazione di Imperia de La Stampa, scrivendo principalmente di cronaca, nera e giudiziaria. I suoi interessi spaziano tra lo sport (è praticante di kung fu), la storia (prevalentemente quella dei pellerossa) e la filosofia orientale. È alla sua prima “fatica” letteraria. Sposato con Roberta e con una figlia, Marlene-Shiva, ama trascorrere parte del tempo libero nel suo orto come Cincinnato.

Giuseppe Garibaldi, nato a Genova nel 1938, laureato in lettere moderne all’Università di Genova, docente di geografia per un trentennio nell’Istituto Nautico di Imperia, presidente dell’Associazione Insegnanti di Geografia (Sez. di Imperia) dal 1981, autore di libri (8) e articoli (oltre 200) di interesse geografico.

Giuseppina Gullí è nata a Cannobio, paese del lago Maggiore, da genitori calabresi.

È cresciuta e abita in Liguria dove ha studiato, laureandosi in Scienze naturali presso l’Università di Genova.

Si è dedicata all’insegnamento delle Scienze e, interessata in particolare all’educazione ambientale, ha partecipato al progetto “Green Speak” della Comunità Europea.

Appassionata di viaggi e di fotografie, ha trovato nella Namibia lo stimolo per trasferire conoscenze ed emozioni in questi racconti, illustrati anche con le proprie fotografie.

 

 

 

 

 

Giuliano Guzzo, classe 1984, vicentino di nascita e trentino d’adozione, mi sono laureato in Sociologia e Ricerca Sociale (110/110) con una tesi di filosofia del diritto. Scrivo per il quotidiano nazionale La Verità, fondato e diretto da M. Belpietro, per Notizie ProVita e collaboro con riviste e portali web tra i quali Tempi.it, Libertaepersona.org, Campariedemaistre.com, Vvox.it, Secolo-trentino.com, Cogitoetvolo.it e Uccronline.it.

Appassionato di bioetica, faccio parte dell’Equipe Nazionale Giovani del Movimento per la Vita italiano e – disponibile per interventi e conferenze – sono rintracciabile su Instagram (https://www.instagram.com/giuliano.guzzo/?hl=it), su Twitter (@GiulianoGuzzo e su Facebook (https://www.facebook.com/Giuliano-Guzzo-1144852555538661/?pnref=story) oppure all’indirizzo giulianoguzzo@email.it.

I miei libri:

– Indagine sulla pedofilia nella Chiesa (Collana Quaderni Vol. 3 – ed. Fede e Cultura, 2010)

– La famiglia è una sola (Edizioni Gondolin, 2014)

– Cavalieri e principesse (Cantagalli, 2017)

Donne e uomini si nasce o si diventa? Vi sono reali differenze tra i sessi? Secondo una corrente di pensiero oggi dominante, non solo non vi sarebbero differenze significative tra uomo e donna, se non nella forma dei cosiddetti stereotipi di genere, ma laddove queste sono ancora presenti sarebbero da contrastare, pena il permanere di odiose discriminazioni. Ebbene, questo libro – chiarito che differenza sessuale e discriminazione sessista non sono affatto l’una la premessa dell’altra – va nella direzione opposta, dimostrando, sulla base di centinaia di studi scientifici, quanto il senso comune ha sempre colto con chiarezza: donne e uomini sono davvero differenti! In tutto: dalle preferenze dei colori a quelle dei giochi dell’infanzia, dal funzionamento del cervello allo stile comunicativo, dal modo di guidare l’automobile a quello di sognare, da come organizzano il lavoro a come s’innamorano e vivono le relazioni.

Graziella Naurath è nata a Torino dove vive e lavora.

Giornalista, ha fatto parte della redazione del giornale on line  www.torinovillage.it  seguendo  le rubriche di: Benessere – Torino Magica -Viaggiare – Modi e Mode – Cultura.

Attualmente  scrive  per il mensile  online di attualità e cultura www.Laprecollina.it.  Ha collaborato con il giornale “La Stampa” nell’inserto di Torino Sette “Sul Filo della Memoria” redatto da Renato Scagliola, pubblicando diversi racconti.

Nella rubrica di Raphael Zanotti “C’era una stampa” ha pubblicato: Ghitin la piccinina, scarpe grosse e mente fina.

 

 

Libri

 “Parole d’amore sospese” racconti di amori virtuali (Ibiskos Editrice)

“La ragazza dagli occhi grigi”, giallo ambientato nella Torino degli anni Sessanta. (Il Punto Piemonte in Bancarella).

Con “Dimentica” (Edizioni Mille) poliziesco vincitore del Premio della Giuria “Narrativa Edita” 2015, riprende il filo noir. L’ambiente è quello del capoluogo torinese, i suoi caffè, la collina e i vicoli di Pontremoli cittadina della magica Lunigiana, entrambe città calde e luminose ma piene di oscuri segnali.

 

Greta Secchi è nata e cresciuta a Sanremo. Fin dall’età di cinque anni, si appassiona al mondo dello spettacolo, avvicinandosi al mondo della danza classica.

A quindici anni, scopre la recitazione e decide di farne la sua ragione di vita.

La passione per la scrittura, invece, nasce all’età di tredici anni con qualche piccola fanfiction pubblicata su un sito internet.

Inizia a scrivere il suo primo romanzo” Mr. Immondo”, a diciannove anni grazie al supporto della sua migliore amica.

 

 

 

Guido Conforti conduce la sua attività creativa attraverso Biarritz, studio di arti e di pensiero, sotto diverse forme espressive che comprendono la scrittura, il teatro, la musica, la fotografia, il cinema, l’installazione. Il camminare “in un certo modo” fa parte della sua esperienza artistica, come dà conto il romanzo illustrato “Sono stato qui!”, scritto e disegnato con Alberto Folli. La pratica dello streambed trekking appartiene a questo processo creativo, in cui il pensiero si traduce in fatto.

 

 

 

 

Alberto Folli, sociologo, educatore professionale e counselor è cofondatore del gruppo di streambed trekking “Verso l’Origine”. Crede che la risalita dei torrenti abbia valenze psico pedagogiche e formative oltreché sportive, comunque utili al benessere e a prendere contatto con quella parte di sé che affonda nella natura. Considera il cammino e la creazione artistica salutari forme espressive. Si propone nel sito www.azionecounseling.com. Ama immergersi nel mondo naturale e si diletta nello scrivere e nel disegnare.

Ilaria Caprioglio avvocato e scrittrice è sposata e madre di tre figli.

Autrice di saggi tra cui “Senza limiti”, “Generazioni in fuga dal tempo” (Sironi) e Adolescenza. “Genitori e figli in trasformazione” (Il Leone Verde Edizioni); co-autrice del libro “Corpi senza peso, storie di bambini e ragazzi con anoressia e del oro medico” (Erickson).

Socia fondatrice dell’Associazione “Mi nutro di vita”, ideatrice della Giornata Nazionale del Fiocchetto Lilla contro i disturbi del comportamento alimentare.

Sostiene iniziative sociali rivolte ai giovani e promuove, nelle scuole italiane, progetti di sensibilizzazione sugli effetti della pressione mediatica e sulle insidie del web.

E’ sindaco della città di Savona.

Il suo ultimo libro è “Cyberbullismo, la complicata vita sociale dei nostri figli iperconnessi” (Il Leone Verde Edizioni) e sarà presentato al festival del libro e degli scrittori liguri venerdì 14 luglio dalle ore 21 nel salotto letterario di via Cavour.

Ad intervistare Ilaria Caprioglio sarà il giornalista autore anche della prefazione del nuovo testo, Cristiano Bosco.

Istituto Comprensivo Sanremo Levante  Scuola Primaria M. Montessori Sanremo

I Bambini Della Classe Terza 19 alunni

 

 

Titolo: MONTESSORIA E I NOSTRI PICCOLI EROI

“Montessoria e i nostri piccoli eroi” nasce come frutto del progetto “Stare bene insieme” proposto dal team insegnanti ai bambini della classe III della scuola primaria Montessori di Sanremo.

Il progetto ha come elemento fondante la promozione del benessere degli alunni a scuola, con se stessi e con gli altri nel rispetto dell’ambiente che li circonda. I bambini sono stati coinvolti durante tutto l’anno scolastico in attività volte a sviluppare le capacità di cooperazione, di rispetto, di accettazione dell’altro e di integrazione.

I protagonisti del libro non sono altro che i nostri bambini che cimentandosi in piccoli scrittori, raccontano che per crescere e diventare grandi si incontrano molti ostacoli da superare e come affrontarli se non collaborando e stando insieme, accettando e rispettando le differenze altrui? Siamo tutti diversi ma allo stesso tempo tutti uguali; ognuno di noi ha pregi e difetti ed è proprio questo che ci rende unici e irripetibili. I piccoli eroi, per superare le avversità, partiranno alla ricerca di tesori nascosti, sfideranno le intemperie del mare e incontreranno personaggi strani e pericolosi, scoprendo che il vero tesoro è l’avventura che hanno condiviso insieme aiutandosi l’un l’altro. Il fine di questo piccolo elaborato è quello di portare alla luce i valori dell’amicizia, della collaborazione, del rispetto, dell’onestà e della pace, ed è dedicato a tutti coloro che si fermeranno un momento a leggerlo tornando un po’ bambini, riscoprendo così, come hanno fatto i nostri piccoli artisti, che si possono superare i pregiudizi e le difficoltà attraverso l’unione e la consapevolezza che il nostro modo di essere può fare la differenza.

DESCRIZIONE DEL LIBRO

La terra di Montessoria…  qui vivono tanti animaletti simpatici, giocosi e legati da una profonda amicizia.

Ma tutto cambia… i nostri piccoli eroi vivranno mille avventure, affronteranno pericolose sfide per sconfiggere il terribile Mangia Anima. Chi è e cosa vuole da loro? Immergetevi nella lettura e lo scoprirete…

 

Lorenzo Costa

direttore artistico del Teatro Garage

Lorenzo Costa (1951) attore e regista, sposato, due figli, è uno dei fondatori del Teatro Garage di cui attualmente ha la direzione artistica.

Dopo un primo periodo all’interno della Compagnia di teatro dialettale diretta da Pino Lonardi, si interessa al teatro di ricerca, trasferendosi a Roma per qualche anno; la sua formazione passa attraverso diverse esperienze di studio e di lavoro che, nella fase iniziale, convergono in un periodo di apprendistato nell’ambito dell’avanguardia romana degli anni 70 .

Studia animazione della comunicazione teatrale con Franco Passatore acquistando una specifica competenza nel campo della

didattica teatrale sia per bambini che per adulti. Tiene corsi di recitazione e di educazione vocale per parlare in pubblico, rivolti a professionisti, insegnanti, giovani attori.

Per il Teatro Garage cura diverse regie che privilegiano, nel primo periodo, i più famosi testi del       Teatro dell’Assurdo, per confluire in seguito verso uno specifico interesse verso la drammaturgia contemporanea che contraddistingue le scelte non solo per ciò che riguarda il suo lavoro di regista, ma anche quello di direttore artistico.

A partire dagli inizi degli anni 90 cura la direzione artistica dei teatri di Bordighera, Loano e Finale Ligure. Dal 2012 Ventimiglia.

Nel 1994 vince il premio regionale Liguria per il teatro.

Nel 2005 è direttore artistico del festival dell’umorismo di Bordighera.

 

Luca Valentini è nato a Milano nel 1970, diplomato all’Istituto Statale d’Arte di Imperia ha trascorso gli ultimi quarant’anni in Liguria dividendo il suo tempo tra gli studi e le attività artistiche, e la professione di speaker e presentatore per diverse emittenti radiofoniche locali dove, tra gli altri, ha ideato e condotto il programma Misteri di Liguria dal quale è tratto il libro. Da anni svolge ricerche legate alla storia, le tradizioni e gli enigmi. Ha scritto per diverse testate Online occupandosi di cultura, spettacolo e politica locale, partecipato a vari programmi tv e curato la direzione artistica di dozzine di eventi e manifestazioni. Questo è il suo primo saggio.

Opere: Misteri di Liguria

 

 

 

 

 

Luigi Colli scrive romanzi storici e racconti.

Con Daniela Piazza editore pubblica nel 2014 Dalle Langhe all’Etiopia – La grande avventura d’Africa di Michele e Luigi Morra”.

A maggio del 2016 editerà il romanzo storico e d’avventura: Liguri, il popolo indomito che osò ribellarsi a Roma”.

Nel 2016 è prevista la pubblicazione del romanzo storico “Il Mosaico, Al-Foussayfissaa”, una narrazione avvincente che ha come protagonisti principali Federico II di Svevia, Francesco d’Assisi e il sultano Al-Malik al-Kamil.

Il Consulente Editoriale

 Nel 1995 crea la “Luigi Colli Consulenze Editoriali”, uno Studio Redazionale che ha collaborato con le case editrici Demetra, Cibele e Cartografia di Novara. Per loro l’autore scrive di suo pugno i titoli: Bioedilizia, Architettura della Bioedilizia, Thai Chi Chuan, Chakra, Guida alla Torino Esoterica.

In parallelo programma una serie di titoli per i quali si avvale della collaborazione di autori esterni (Ma Prem Udgatri: Rei-Ki – Gisella Melluso: Astrologia; Astrologia Egizia; Astrologia  Cinese; Che Albero Che Sei?; Mantra; Mandala – Simonetta Costanzo: Aura, campo di energia luminosa – Giulia Rosano: Cristalli – Pier Giorgio Viberti: Incontri Ravvicinati).

Si specializza in guide turistiche e pubblica: Castelli della Valle d’Aosta e Castelli del Canavese (per questi 2 titoli utilizza il nome della madre Morra Margherita); Passeggiate nel Canavese; Passeggiate a Sanremo e dintorni; Guida all’Isola d’Elba; Passeggiate all’Isola d’Elba; Cinque Terre a piedi; Costa Azzurra 40 passeggiate; Atlante della Liguria; Atlante del Piemonte e della Valle d’Aosta; Atlante della Lombardia. Con Irene Bottero pubblica inoltre la Guida alla Riviera dei Fiori e Costa Azzurra.

Sempre con Demetra sviluppa titoli a carattere regionale ed enogastronomico: Modi di dire della Liguria – Modi di Dire Piemontesi – Proverbi della Liguria – Ricette Liguri – Ricette Piemontesi, e altri…

Nel 2003 progetta e realizza una guida turistica bilingue (traduzione in inglese di Marga Scroppo), dedicata al Comune di Rodello e al suo territorio.

L’ Editore

Nel 1998 fonda la sua casa editrice che si occupa di libri d’arte. La prima pubblicazione, Ritmi di Langa, tratta in modo approfondito i temi enogastronomici dell’albese con la consulenza di chef  internazionali del calibro di Cesare d’Albaretto e di Marco Serra con la pubblicazione in esclusiva delle celebri fotografie di Piero Masera (il libro è stato tradotto in inglese e in tedesco).

Uno degli obbiettivi dell’editore è quello di abbinare nelle opere la pittura e la poesia, su quest’idea sono nati:

Progetto Minotauro Labyrinthos, con le immagini dei dipinti di Dovilio Brero e le poesie di Silvio Bellezza (introduzioni all’opera di Pino Farinotti e Franco Passoni). Successivamente edita, in occasione della mostra alla Fondazione Stelline di Milano, il catalogo dell’evento.

Le Valli Incantate, il libro raccoglie ancora le immagini di Dovilio Brero abbinate ai miti e alle leggende delle Valli di Lanzo rivisitati dalla scrittrice, Premio Grinzane Cavour, Francesca Preziosi Cossu.

Infinito-Presente, il volume accoglie una collezione di dipinti del pittore Sergio Saccomandi cadenzati dalle mistiche parole di David Maria Turoldo.

L’editore pubblica nel 1998, in coedizione con Ousitanio Vivo, Calendal, il romanzo del Premio Nobel F. Mistral e Occitania.

Fonte: sito web dell’autore: http://www.luigicolli.com/identita_letteraria.html

 

Mauro Lami, livornese di nascita e ligure di adozione, separato dai suoi figli Fabrio e Furio da quattordici anni. Fino al 2001 ha ignorato cosa fossero il Tribunale dei Minori, gli assistenti sociali, gli avvocati, i mediatori, gli psicologi. Ha affrontato la propria separazione senza alcuna conoscenza del diritto dei figli ad avere un padre e del diritto di padre a vedere i propri figli, come migliaia di altri padri. È presidente di “Papà Separati Liguria” onlus e presidente di “COLIBRI”, coordinamento internazionale di 20 associazioni nazionali ed estere.

 

 

 

 

 

 

Luciano Lensi

Maria Fausta Pansera nasce a Brescia; si laurea in Materie Letterarie all’Università Cattolica del Sacro Cuore (BS) con una tesi su un carteggio inedito di Don Primo Mazzolari riguardante i fatti storici dal ’29 al ’31.

Lavora come docente presso il Liceo Statale “G.Bruno” di Albenga.

Appassionata di poesia, di scrittura e di arte nelle sue svariate forme, ha partecipato a vari concorsi, pubblicato libri per ragazzi. Con il libro “Grigino e i gatti favolosi, quando la vita diventa favola” ed. Edigiò, ha ottenuto il premio Bastet 2013.

Da sempre interessata all’espressione artistica si dedica alla pittura ad olio, acrilico, ceramica, modellato; ha esposto in mostre collettive e personali.

 

 

 

 

E’ nata a Genova dove attualmente vive. È stata insegnante e dirigente scolastico nella sua città, a Stresa e a Ginevra. Nel corso della sua carriera scolastica, oltre ad approfondire tematiche a carattere psicologico e pedagogico, si è dedicata alla letteratura per l’infanzia. Ha pubblicato il racconto breve La mia storia con Sacha (2009 Campanotto Editore). Le radici del mirto è il suo primo romanzo.

Marinella Gagliardi

Milanese di nascita ma ligure d’adozione, dalla sua passione per il mare è nato il suo primo libro, autobiografico, Non comprate quella barca (presentato al Salone Nautico di Genova), nonché una collaborazione, tramite racconti delle sue avventure, con il Notiziario della Guardia Costiera.
Laureata in lettere classiche e insegnante di liceo per parecchi anni, dalla tesi di laurea in epigrafia greca sulla magia, ha tratto ispirazione per il romanzo Defixiones, il mistero delle tavolette magiche, edito da Armando Curcio, ambientato nell’antica Pompei. È uscito da poco il seguito, Defixiones Dimenticare Pompei (sempre Curcio), con i medesimi personaggi coinvolti nella suspense di continui intrighi e colpi di scena sullo sfondo di Ostia, del Tevere, di Roma, della regione colpita dal Vesuvio, della Gallia… Il romanzo, che ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale Città di Recco, è stato presentato da Maria Giovanna Farina in Galleria Vittorio Emanuele a Milano per il Comune, che l’ha messo in relazione con la mostra su Pompei a Palazzo Reale.
L’autrice, testimonial del Premio Curcio per le attività creative nelle scuole, spesso è presente, con i suoi romanzi, presso i licei, dove invita i giovani ad accostarsi al mondo della scrittura.
Ha altri romanzi in lavorazione…

 

Marco Terrone nasce ad Alassio (SV) nel 1973. Vive ad Arma di Taggia, una piccola località di mare nel cuore della Riviera dei fiori.

È titolare di un laboratorio odontotecnico. La musica occupa gran parte del suo tempo libero. Si esibisce, infatti, come cantante nei locali della provincia di Imperia. La passione per la lettura prima e la scrittura poi, lo ha portato alla stesura di questo romanzo.
Cattive radici è il suo esordio letterario.

Massimo Polidoro (photo credit: Roberta Baria, 2014)

Massimo Polidoro, scrittore, giornalista ed “esploratore dell’insolito”, ha pubblicato oltre quaranta libri. È considerato uno dei maggiori esperti internazionali nel campo del mistero e della psicologia dell’insolito: co-fondatore e segretario del CICAP (Comitato Italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze) è stato per quattro anni il primo e unico docente italiano di un corso universitario (presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Milano-Bicocca) dedicato alla Psicologia dell’insolito.

Inizi:
Affascinato sin da bambino dal mondo della magia e dell’illusionismo, grazie a una borsa di studio devoluta da Piero Angela ha coronato il suo sogno di studiare per diventare un “investigatore di misteri”. Trasferitosi negli Stati Uniti, è stato per oltre un anno l’apprendista del celebre illusionista e indagatore di misteri James Randi, con cui continua a collaborare ancora oggi.

Tornato in Italia, si è laureato in psicologia all’Università di Padova, specializzandosi poi in quella che lui stesso ha chiamato “psicologia dell’insolito” e nella psicologia dell’inganno, e ha contribuito alla fondazione del CICAP insieme allo stesso Angela e a scienziati e studiosi quali Umberto Eco, Margherita Hack, Silvio Garattini, Rita Levi Montalcini e Umberto Veronesi.

Attività:
Dal 1989 conduce indagini, ricerche e sperimentazioni su fenomeni misteriosi o comunque insoliti. I suoi viaggi in giro per il mondo lo hanno portato sulle tracce di Dracula in Romania e sulla tomba di Robin Hood in Inghilterra, a partecipare in incognito alle sedute spiritiche dei medium americani e in Scozia a perlustrare il Loch Ness in cerca del leggendario mostro, sulle orme delle imprese del grande Houdini e alla ricerca del “vero” Sherlock Holmes.

Ha diretto per tredici anni la rivista Scienza & Paranormale e nel 2004 ha creato Magia. La rivista italiana di cultura magica di cui è tutt’ora direttore. È autore di centinaia di articoli su enigmi e misteri di ogni tipo, dai presunti fenomeni paranormali ai crimini irrisolti, dagli enigmi dell’archeologia ai misteri storici. Collabora stabilmente con le testate del gruppo Focus, con il settimanale Oggi, con il periodico ungherese IPM, dove cura una rubrica mensile “Megoldatlan rejtélyek” (Misteri insoluti), e con la rivista americana The Skeptical Inquirer, dove cura la rubrica “Notes on a Strange World”, in precedenza firmata da Martin Gardner.

Riconoscimenti:
Nel 2001 è entrato a far parte dell’”European Council of Skeptical Organisations” (ECSO) ed è stato eletto membro onorario (Fellow) dell’americano Committee for the Skeptical Inquiry” (CSI), l’associazione originale da cui deriva anche il CICAP.

Scrittura:
È autore di oltre quaranta libri, tra cui Indagine sulla vita eterna, con Marco Vannini per Mondadori, Enigmi e misteri della storia, Cronaca nera, Etica criminale, Eravamo solo bambini, Marta che aspetta l’alba e Rivelazioni: il libro dei segreti e dei complotti, tutti editi da Piemme.

Nel 2010 inizia a scrivere romanzi per ragazzi, esordendo con La squadra dell’impossibile, una serie incentrata su un gruppo di ragazzini indagatori di misteri. Il primo volume della serie ha vinto il primo premio del Festival “La lettura ti fa grande” di Calimera. Il suo ultimo romanzo per ragazzi, Il tesoro di Leonardo, anche questo edito dal Battello a Vapore, è un giallo ambientato a Milano, un’avventura tra i segreti di Leonardo Da Vinci e misteriosi tesori nascosti in città. Il libro è particolarmente piaciuto alle scuole, dove Massimo interviene abitualmente a presentarlo.

Nel 2015 ha esordito nel thriller con Il passato è una bestia feroce (Piemme), romanzo per il quale ha coinvolto i suoi lettori in un’originale strategia di lancio sui social network che ha portato il libro in ristampa a 24 ore dalla sua pubblicazione. Nel 2016 è prevista l’uscita del seguito.

I suoi libri, che hanno venduto complessivamente più di 300.000 copie, sono tradotti in 12 lingue e sono spesso distribuiti anche come allegati: più volte sia Focus che Focus Storia hanno portato in edicola i suoi libri, mentre i  quotidiani del gruppo l’Espresso-Repubblica ne hanno raccolti 6 in una collana a dedicata a Massimo Polidoro e intitolata: “Gialli & Misteri”.

Il supplemento letterario del Times di Londra ha definito il suo lavoro letterario «completo e avvincente» e la sua scrittura «acuta ed emozionante». Per lo scrittore Valerio Evangelisti: «Massimo Polidoro fa parte della ristretta cerchia dei Narratori Nati».

Nell’estate del 2014, durante il The Amazing Meeting a Las Vegas, è stato annunciato che Massimo scriverà la biografia del suo mentore, James Randi, e che il progetto sarà verosimilmente prodotto grazie al crowdfunding di tutti coloro che stimano il lavoro di Randi. Qui il video della sua presentazione e qui la newsletter per rimanere informati.

Altre attività:
In televisione lavora da oltre venticinque anni come autore, conduttore e consulente. Invitato come esperto in centinaia di programmi televisivi, ha scritto e condotto rubriche sia per la Rai che sulle reti private ed è stato ospite fisso di vari programmi Rai e Mediaset. Tra i programmi da lui condotti, la serie internazionale Legend Detectives, sei puntate di un’ora ciascuna per Discovery Channel. Nel 2010 è stato tra gli autori della serie di divulgazione scientifica Focus Uno (Italia1), nel 2012 è stato consulente scientifico e ha condotto insieme a Eva Riccobono Eva (Raidue) e tra il 2012 e il 2013 ha presentato con Federico Taddia Big Bang! Un viaggio nei misteri (DeAKids). Attualmente è ospite fisso del programma La strada dei miracoli (Rete4)

Le sue conferenze, ricche di aneddoti, esperienze divertenti e insolite e dimostrazioni “magiche” che coinvolgono tutto il pubblico, lo portano costantemente in giro per il mondo. Tra gli ultimi tour, due che lo hanno portato ad attraversare gli Stati Uniti da costa a costa e un’altro presso le Università e i centri di cultura scientifica del Nord Europa. Per richiedere un suo intervento, una conferenza o un workshop si può cliccare qui.

All’inizio del 2006 ha creato un podcast intitolato I Misteri di Massimo Polidoro, dove in ogni puntata raccontava una sua indagine su un fenomeno poco convenzionale. Per un anno, le puntate del podcast sono anche andate in onda regolarmente sulla Rete Uno della Radio della Svizzera Italiana. Nel 2014, il podcast è ripartito con il nuovo nome de L’esploratore dell’insolito.

Tra il 2005 e il 2008 ha tenuto, presso la Facoltà di Psicologia dell’università Milano-Bicocca, un corso di “Metodo scientifico, pseudoscienze e psicologia dell’insolito”. Il primo e unico corso di questo tipo mai attivato in Italia.

Curiosità:
Appassionato di fumetti, da bambino Massimo Polidoro scriveva storie d’avventura, mistero e fantascienza e poi le disegnava in forma di fumetto.

Da ammiratore dei Beatles, ancora adolescente diede vita a un fan club, la “Beatles Staff Organization”, per il quale scriveva e impaginava la fanzine “Help!”.

È diventato lui stesso un personaggio di fantasia citato da Dylan Dog, raffigurato a fianco di Martin Mystere in un fumetto dedicato a Houdini e trasformato nel protagonista del romanzo L’eredità di Bric di Giacomo Gardumi. Altri racconti dove Massimo compare in versione “fumetto” sono quelli della serie “Il CICAP indaga”, disponibili sul sito del CICAP.

«Albert Einstein disse una volta che la più bella esperienza che si possa provare è quella del mistero» dice Massimo Polidoro. «E io posso dirmi molto fortunato per essere riuscito a trasformare la mia passione per il mistero nel mio lavoro».

Fonte: pagina web dell’autore http://www.massimopolidoro.com/about

Mauro Ozenda, consulente informatico da oltre un ventennio nel settore scuola, da circa 10 anni segue percorsi legati all’uso sicuro, sano, legale e consapevole di internet e dei social network. A partire dal 2007 ha organizzato per 4 anni consecutivi insieme all’Associazione del Lions International, coinvolgendo Polizia Postale delle Comunicazioni, Unicef, Microsoft, Associazione Mani Colorate il convegno nazionale di Sanremo a tema “Internet e Minori” (2007-2010) coinvolgendo oltre 1500 ragazzi degli istituti superiori della provincia di Imperia. Collabora in qualità di formatore con Microsoft in molte regioni italiane (Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Toscana, Lazio, Molise) su progetti all’interno delle scuole per formare docenti, ragazzi e genitori (La Scuola Ricomincia Navigando, Web in Cattedra) e con Symantec su insegnanti/genitori e bambini delle scuole primarie di Sanremo. Formatore referente del progetto Giovani&Web promosso da Unicef Liguria in collaborazione con Polizia Postale e delle Comunicazioni Regione Liguria. Fra gli altri progetti seguiti ricordiamo Informi@moci (bambini, docenti, genitori scuole primarie), Train The Trainer (formazione dirigenti scolastici ANP Sud Italia), @mici in Rete (parrocchie, scuole province di Imperia con Unicef e Associazioni Volontariato provincia di Imperia), Sicur@mente in Rete (formazione docenti,genitori e ragazzi istituti superiori Lombardia e Veneto), Safety School (formazione ragazzi terza media ciclico annuale città di SanBartolomeo al Mare), Famiglia e Social Network (incontri rivolti alle famiglie della città di Vallecrosia). Insieme a G Data Italia, importante azienda settore sicurezza informatica, segue il progetto “Cyberbullismo 0 in condotta” facendo workshop formativi su una decina di scuole del Nord Italia (raggiunti 1500 ragazzi, 500 fra genitori e docenti).

Attualmente svolge attività formativa nelle scuole di ogni ordine e grado nell’ambito di percorsi educativi circa “Educazione Digitale”, “Sicurezza e Privacy”, “Uso sicuro, legale e consapevole dei Nuovi Media”.

Pubblicazioni:

Anno 2012: Sicuri in Rete (libro) ediz. Hoepli insieme alla collega psicologa Laura Bissolotti

Anno 2015: Un computer dal Cuore saggio (fiaba)

Sito web: http://www.maurozenda.net –  Blog:  http://www.tecnoager.eu

Presentazione attività: http://www.slideshare.net/maurozenda/uso-sicuro-sano-legale-e-consapevole

Paolo Fittipaldi

E’ autore televisivo di programmi di successo come Camera Café, PIloti, Colpi di Sole e molti altri. Scrive per il teatro, il web e il cabaret. Pubblica come co-autore il libro di successo “Scemo come tuo padre” con Beppe Tosco ed. Mondolibri Mondadori. Attualmente è in tutte le librerie con il suo libro comico “Vorrei un tatuaggio color carne” ed. Mondadori. E’ autore e speaker di radio ZELIG in un travolgente show settimanale sui tatuaggi dal titolo zelig tattoo shop in diretta dal mitico Zelig di Milano.

Vorrei un tatuaggio color carne” ed. Mondadori, racconta in modo divertente, leggero e ironico un aspetto della nostra società ancora poco conosciuto come il mondo dei tatuaggi. A una prima lettura potrebbe sembrare un cosiddetto “bestiario”, cioè una raccolta di situazioni assurde, brevi battute e richieste al limite della credibilità che ogni giorno i clienti chiedono al proprio tatuatore, ma in realtà c’è molto, molto di più: curiosità sul mondo del tatuaggio, cenni di storia e davvero molto altro. Tutto ciò che è stato scritto è assolutamente vero ed è il risultato di un anno di interviste ai migliori tatuatori italiani e confezionato con un linguaggio frizzante e scorrevole.La prefazione è di Andrea Rock e la RAPfazione in rima è del rapper/presentatore Alberto Pernazza.

Paolo Revelli

E’ un ligure ponentino taggiasco ma nato a Genova. Laureato in Scienze Internazionali e Diplomatiche, si interessa di storia locale grazie ai geni paterni e alla passione nata approfondendo le vicende riguardanti la Liguria durante gli studi di Storia Moderna e Contemporanea.

“La Seconda guerra mondiale nell’estremo ponente ligure” rappresenta la sua prima pubblicazione assoluta.

Opere: La seconda guerra mondiale nell’estremo Ponente Ligure e World War II nel Ponente Ligure

 

 

Filippo musso è nato a Genova nel 1994. Vive a Pontedassio con i genitori e i due fratelli. Si è diplomato nel 2013 all’Istituto d’Arte di Imperia dove ha frequentato l’indirizzo immagine fotografica, filmica e televisiva Corso sperimentale”Michelangelo”. Attualmente lavora in uno studio di grafica e comunicazione; nel tempo libero suona il pianoforte e gioca a calcio.

 

Raffaella Ranise, nata a Imperia, si è laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Genova. Ha collaborato alla cattedra di Diritto del lavoro della stessa Università, presso il polo imperiese. Da alcuni anni si dedica alla scrittura.

Nel 2013 ha pubblicato per Longanesi, insieme a Giuseppina Tripodi, Rita Levi-Montalcini: aggiungere vita ai giorni.

ll laboratorio di scrittura autobiografica, da cui è nato questo libro, è una delle molte iniziative dell’Associazione PRATO onlus per il sostegno di persone con disagio psichico, psicologico ed esistenziale. Persone con un passato di profonda sofferenza, a lungo ospiti di comunità terapeutiche e reparti psichiatrici, trovano un luogo e delle chance che rispondano ai loro bisogni.
Riconoscersi ed essere riconosciuti come persone e non come malati, uscire dallo stigma, è l’obiettivo.

La dottoressa Roberta Rota è un pedagogista specializzato e perfezionato in Pedagogia Clinica, Conseling e Formazione dell’uomo presso l’università di Genova ed Esperto in sostegno all’apprendimento: strumenti di valutazione e di intervento presso l’Università di Pavia. Nei suoi studi ha acquisito esperienza sugli aspetti emotivo-relazionali e cognitivi della formazione e dell’educazione dell’uomo, accogliendo, orientando e affiancando le persone a fronteggiare i cambiamenti di equilibrio nel sistema vita.

Raffaele Cojana e Sandro de Benedetti si conoscono sin dai tempi della scuola elementare. Sono entrambi del millenovecentosessanta, perciò si frequentano da parecchio tempo.
Raffaele lavora per una major, Sandro per una multinazionale; sono entrambi sposati e padri. Per scrivere Il bacio di Cassiopea hanno investito gran parte del loro tempo libero di questi ultimi sei anni. La stesura del romanzo si è rivelata un percorso terapeutico ed immaginifico. La riscoperta dei luoghi citati nel romanzo, escludendo Villa Ala che ha un altro nome, è stata motivo di meraviglia e conoscenza.

Silvio Pulvirenti insegna Italiano e Storia in un liceo torinese. Ha pubblicato articoli di critica letteraria (con particolare attenzione a Dante e al Novecento), storia contemporanea e la didattica delle discipline umanistiche intesa nella sua stretta relazione con la ricerca e la scrittura.

Opere pubblicate con Atene Edizioni : Storia d’Italia in breve, dall’unificazione al XXI secolo

 

 

 

 

 

 

Tiziana Cecchinelli, vive e lavora a La Spezia dove gestisce da anni la cooperativa sociale Percorsi. Impegnata nell’ambito della disabilità e nella rieducazione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento, collabora con scuole e enti pubblici. Come narratrice ha esordito nel 2006 vincendo il concorso letterario “Storie di Quartiere” con una novella di primo-Novecento. Negli anni ha pubblicato diversi racconti. Scrive testi teatrali ed è una delle ideatrici della compagnia “TeatraLIS” che realizza spettacoli anche sul territorio nazionale. Nel 2015 ha pubblicato il manuale “La Didattica in mano: la LIS come strumento operativo” edito da Armando Editore per la rieducazione della letto-scrittura nei bambini sordi.

Ugo Moriano

Nato a Imperia nel 1959 e vive con la propria famiglia a Diano Marina in provincia di Imperia. Dopo aver lavorato per 12 anni nelle Ferrovie dello Stato, dal 1993 è un impiegato amministrativo del Comando dei Vigili del Fuoco di Imperia.L’amore per la lettura e l’interesse per la storia lo accompagnano fin dalla più giovane età.  Nella prima metà degli anni novanta, prima il computer e successivamente internet si sono conquistati un posto di rilievo nel suo tempo libero. Dopo essersi cimentato per hobby, negli scorsi anni, in racconti pubblicati sul Web, nel 2008 esordisce nel mondo dell’editoria pubblicando i seguenti titoli:

Il ricordo ti può uccidere edito, nel maggio 2008, nella collana Tascabili Noir dalla Fratelli Frilli Editore. Un romanzo che si legge tutto d’un fiato.

L’alpino disperso pubblicato nel maggio del 2009 nella collana Tascabili Noir dalla Fratelli Frilli Editore. Un bel romanzo commovente e suggestivo.

A Sanremo si gioca sporco pubblicato nel maggio del 2010 – collana Tascabili Noir dalla Fratelli Frilli Editore. Un thriller mozzafiato che si svolge tra gli scorci di alcune delle più suggestive località del ponente ligure.

Sospetti dal passato pubblicato nel maggio del 2011 – collana Tascabili Noir dalla Fratelli Frilli Editore. Un romanzo, ambientato nel ponente ligure, in equilibrio tra presente e lontano passato.

Arnisan il longobardo pubblicato nel giugno del 2011 – collana Historica Narratio dalla COEDIT Edizioni. Un romanzo di fantasia epica racchiuso all’interno di una cornice storica.

L’arte del delitto pubblicato a aprile 2012 – collana Tascabili Noir dalla Fratelli Frilli Editore. Un avvincente giallo nel mondo dell’arte.

L’ultimo sogno longobardo edito nell’ottobre 2012- collana Historica Narratio dalla COEDIT Edizioni – Vincitore del 61°premio Selezione Bancarella 2013 – 5° classificato alla finale del 21 luglio a Pontremoli. Un romanzo epico e cavalleresco.

Il diamante di Kindanost edito nel novembre 2013 dalla COEDIT – 3° classificato al premio Letterario Internazionale di Città di Cattolica. Il romanzo, avvincente e appassionante, trasporta il lettore in un mondo di fantasia.

L’inganno del tempo pubblicato nel maggio 2014 dalla Fratelli Frilli Editori – 1° classificato al premio Letterario Montefiore. Ambientato nel ponente ligure, il romanzo contiene forti emozioni di una terribile corsa contro il tempo.

Gnorf & Lenst pubblicato nel novembre 2014 dalla COEDIT. Un libro composto da due romanzi intensi e surreali ambientati nel ponente ligure.

Antiche amicizie pubblicato nel maggio del 2015 dalla Fratelli Frilli Editori. Le ‘Antiche amicizie’ sono avvolgenti e misteriose come la notte, che può essere calma ma può anche uccidere.

Sangue longobardo pubblicato nel novembre 2015 dalla COEDIT. Un romanzo epico, avventuroso e cavalleresco che si svolge all’alba del nono secolo.

Radici lontane è stato pubblicato nel maggio 2016 da Fratelli Frilli Editore. Un romanzo avvincente e avventuroso.

Prospettive diverse, una nuova indagine della coppia Vassallo-Ardoino in cui sarà indispensabile saper guardare le cose dalla giusta prospettiva. Edito da Fratelli Frilli Editore.

Virginia Consoli nasce a Sanremo nel 1970. È laureata in lettere e al DAMS; comincia a scrivere per il teatro nel 1995 e nel 2005 fonda la sua Compagnia il Teatro Helios. Vincitrice di numerosi premi drammaturgichi ( Donne e teatro di Roma_Festival pop della Resistenza di Genova ) è anche docente ed operatrice teatrale .organizza da tre anni il concorso di drammaturgia La riviera dei monologhi

Mostra
Nascondi